Intervista alla travel blogger Rossella Corea di Into the Ross

1
95
Intervista a Rossella Correa di Into the Ross

Amici di Around the World ben ritrovati con le nostre interviste dedicate ai travel blogger Italiani nel mondo. Il post odierno di racconterà la storia di Rossella Corea, una ragazza italiana expats a Lisbona. Nell’intervista dedicata, Rossella vi parlerà della sua vita, dei suoi viaggi e del rapporto con i social media, mezzo attraverso il quale è riuscita a farsi conoscere. Perciò qualora questo argomento sia di vostro interesse, non vi rimane che leggere l’intervista alla travel blogger Rossella Corea di Into The Ross.

Buona lettura 🙂



Ciao raccontaci di te e presentati ai nostri lettori..

Ciao! Le presentazioni mi mettono sempre un po’ in imbarazzo perché non so mai cosa dire! Mi chiamo Rossella, ho 28 anni e tanti sogni nella testa.

Sono cento per cento made in Italy ma da tre anni vivo e lavoro a Lisbona: sono arrivata per caso per fare l’Erasmus e sono rimasta per scelta.

Sono sempre stata una persona curiosa e questa qualità è aumentata vivendo all’estero dove ho imparato tante cose, ho conosciuto tanta gente diversa con storie bellissime, dove sono cresciuta.

Amo scrivere, parlare (forse anche troppo), godere di piccoli momenti di felicità: mi piace circondarmi di gente, sono impulsiva, mi spaventano tante cose che poi però affronto.



Di cosa tratta il tuo blog o profilo Instagram? Da quanto tempo è nato?

Ho iniziato a raccontarmi sui social qualche anno fa in seguito ad una malattia.

Nel 2017 mi è stato diagnosticato il linfoma di hodgkin, un tumore curabile solo con la chemio terapia arrivato in un momento in cui avevo tantissimi progetti all’orizzonte ma zero idee su come costruirli.

All’epoca usavo Instagram per gioco, seguivo persone che mi trasmettevano qualcosa e che si raccontavano: ricordo che la sera dopo la prima infusione di chemio ero nel mio letto e non riuscendo a dormire ho iniziato a scrivere tutte le mie sensazioni.

Le ho fatte leggere a mia mamma qualche giorno dopo e le ho detto “voglio pubblicarle, voglio che chi si sente come mi sto sentendo io adesso capisca di non essere solo”. E cosi è stato.

 

Rossella Correa Instagram

 

Oggi cerco di usare instagram per parlare con la gente, per scrivere pensieri e riflessioni che possono essere spunto di dialogo, per creare dei legami, per raccontare la mia vita a Lisbona come expat e dei miei viaggi.

C’è questo luogo comune che chi vive all’estero sia un pò più privilegiato e faccia la bella vita a me piace raccontare che invece è una vita normale fatta di lavoro, spesa, bollette, si qualche festicciola tra amici, cinema e viaggi.

Il blog invece, Intotheross.it, è nato qualche mese fa (anche se l’idea la avevo già da qualche anno) ed è un progetto che si è sviluppato nel tempo: parlo di viaggi, qualche consiglio su Lisbona, qualche riflessione sulla vita.

Ho creato questo piccolo spazio per esprimere alla mia curiosità, i miei viaggi e ai miei pensieri confusi.

 

Parlaci di viaggi: il viaggio più bello che hai mai fatto? Quello che ti ha deluso di più?

A questa domanda non ho dubbi: l’Interrail. A 18 anni finita la maturità sono partita con delle amiche per visitare in dieci giorni cinque città con un biglietto del treno e uno zaino sulle spalle. Ostelli, contrattempi ma anche tante risate. Credo sia stato il viaggio più bello della mia vita per tutto quello che mi ha dato e lasciato, auguro a tutti di vivere un’esperienza simile prima o poi ☺

Per quanto riguarda il viaggio che mi ha deluso di più non saprei rispondere perché si ci sono state delle città che non ho amato particolarmente ma non arrivo a parlare di delusione. Ogni volta che si viaggia possono accadere degli imprevisti, qualcosa che non quadra e non era stato calcolato ma non sono mai arrivata a pensare: che delusione questo posto!

 

Rossella Instagram - 1

 

Quale viaggio ti piacerebbe fare nel prossimo futuro?

Il Perù. Sono anni che lo sogno, cerco informazioni, guardo foto e video. Non è un viaggio semplice, la mia idea prevede uno zaino, curiosità e preparazione. Credo ci sia un momento giusto per tutto, arriverà!



3 qualità che un travel blogger deve possedere nello svolgimento del suo lavoro?

Ho riflettuto molto prima di rispondere a questa domanda perchè non mi definisco propriamente una travel blogger ma una ragazza che vive all’estero e ama condividere le sue esperienze.

Raccontare le cose, parlare di viaggi soprattutto, è bello perché ognuno di noi può esprimere il suo punto di vista, ogni esperienza ci fa vivere sensazioni totalmente differenti e credo che questa sia una bellissima qualità per ispirare la gente.

Vivere una città significa anche essere curiosi, perdersi in qualche via, assaggiare del cibo locale, avere una mente aperta.

Riuscire ad emozionare credo sia un’altra caratteristica che deve avere chi parla di viaggi.

Un viaggio può suscitare:

  • entusiasmo,
  • commozione,
  • passione

e sono tutte cose che si possono vivere attraverso il racconto di una persona, che sia fotografico scritto o in video. Non tutti purtroppo hanno la possibilità di viaggiare, è bello riuscire a “portare” gli altri con te.

 

Che rapporto hai con i social network? Sono importanti per il tuo lavoro? Quali usi maggiormente?

Se mi avessi fatto questa domanda qualche tempo fa avrei risposto che il mio rapporto con i social era abbastanza complicato. Passavo dal voler chiudere tutto allo stare ore e ore a scrollare la home di Instagram.

Per un periodo ho lasciato che prendessero il sopravvento sulla mia vita, guardavo troppo cosa facevano gli altri e mi concentravo poco su di me.

Poi un giorno presa dall’ennesimo sconforto ho chiamato un’amica che mi ha detto testuali parole “Se non sei tu a credere in te stessa non lo faranno di certo gli altri”.

Ora vivo i social con molta serenità, li uso con consapevolezza e soprattutto quando posso.

Mi piace stare su instagram e cerco di usarlo con costanza ma se capita di non riuscire ad essere presente amen!

Ammetto di essere una Instagram addicted e di snobbare un po’ facebook anche se lo sto rivalutando ultimamente. Uso anche Pinterest ma non con costanza.

Ciò che amo però dei social è la possibilità che mi hanno dato di conoscere persone bellissime, di costruire rapporti che sono diventati poi veri. Amo il fatto di trovare tanta gente simile a me che riesce a darmi tanto pur essendo lontana. Amo la condivisione, l’aiuto che possiamo dare agli altri.



Intervista alla travel blogger Rossella Corea di Into the Ross

Conclusioni

Desideriamo concludere questa intervista, ringraziando Rossella per la disponibilità e gentilezza. Sperando che questa intervista sia piaciuta a voi quanto al nostro team, vi invitiamo a seguire i prossimi articoli di into the Ross e non perdere le evoluzioni del suo account Instagram!

Alla prossima!

1 COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome