Testimonianza di Iesse da Budapest

0
77
Testimonianza di Iesse da Budapest

Amici di Around the World, ecco una nuova testimonianza di vita all’estero da parte di un connazionale giramondo che da circa 4 anni ha trovato casa in quel di Budapest. Amico di amici, come spesso accade di conoscere le persone da emigrati 🙂 gli abbiamo chiesto di raccontarci la sua esperienza in Ungheria anche in confronto allo stile di vita avuto durante la precedente esperienza a Londra.

Per saperne di più non vi rimane che proseguire la lettura …



 

Ciao Iesse parlaci un pò di te. (Lavoro e Passioni)

Innanzitutto si, sfatiamo l’arcano, mi chiamo Iesse per davvero.. un nome biblico strano e rarissimo, ancor più per i miei connazionali. 🙂

Nato a Varese negli anni in cui Holly e Bengi e Mai dire gol erano al TOP, è ormai qualche anno che sono in giro per il globo.

Sport, libri, cinema e Amici sono il mio pane quotidiano.

Qualificato in Gestione Alberghiera, ho iniziato a viaggiare proprio grazie ai miei studi, per poi riscoprirmi tecnico informatico negli ultimi tempi. Come dico sempre: “Si fa quel che si può e non se ne sa mai abbastanza ..”.

 

Dove ti trovi al momento? Esperienze in altri paesi?

Vivo e lavoro da quattro anni e mezzo nella capitale Ungherese. In precedenza ho lavorato in:

  • Italia
  • Svizzera
  • Spagna
  • Regno Unito
  • Australia



Quel che dico alle persone con le quali mi capita di interloquire per strada, è che Budapest è una città piena di vitalità:

  • Eventi dal Lunedì alla Domenica
  • Concerti
  • Conferenze
  • Incontri per studenti
  • Discussioni politiche
  • Proiezioni di film

È pieno di “Ruin Pubs”, bar in rovina caratteristici della città Magiara, dove ci si ritrova piacevolmente a bere un “fröccs” con gli amici o persino per un incontro di lavoro.

 

 

Relax? Ci sono più di 100 fonti termali in Ungheria..

 

Budapest / Ungheria dal punto di vista lavorativo e di vita reale

Negli ultimi anni la città ha subito diversi cambiamenti a livello economico. A cominciare dalla presenza sempre più crescente di compagnie multinazionali, che hanno portato moltissimi stranieri a trasferirsi in Ungheria. Questo fatto ha anche influenzato l’aumento degli stipendi che rimangono inferiori all’Italia, ma proporzionati a livello di vita sociale.

Pochi giorni fa, un articolo su un quotidiano locale, recitava che dal 2005 a oggi, gli italiani residenti a Budapest, sono passati da 300 a 6000. Personalmente da quando sono qui, ho visto Budapest diventare sempre più internazionale: dal camminare per strada all’entrare nel bar più noto, dove è difficile sentir parlare ungherese.

Essendo un tipo estroverso, ho qui una lista di conoscenti che va dalla Finlandia, fino al Cameroon.

 

Iesse a Debrecen



Un primo confronto  tra la vita a Londra e a Budapest? Pregi e difetti di queste 2 capitali

A mio umile parere, Londra è troppo caotica e dopo un tot di tempo tende a stancare.

Ho vissuto a Londra per tre anni. La vita è veramente costosissima. Per farvi capire, vivevo in uno stanzino 2×6 metri, al confine con la zona 4, quindi a 50 minuti in metro dal centro, con almeno altre 3/4 persone in appartamento.

A Budapest, fin dal mio arrivo, con il mio stipendio ungherese da multinazionale, quindi da ceto medio, sono sempre riuscito a permettermi un appartamento tutto per me.

A Londra, per potersi permettere di vivere in centro città, bisogna essere milionari. Prove alla mano.

A livello lavorativo, certo, avere sul CV l’esperienza in Inghilterra ha un bel risalto, ma quando parliamo di vita sociale, relax e quieto vivere, beh, non ci sono paragoni!

L’Ungheria sorpassa Londra come Valentino sorpassava gli altri ai tempi d’oro!

Poi attenzione, io parlo sempre della mia esperienza personale e ho sempre amici a Londra che mi chiedono quando vado a trovarli..



Ti manca l’Italia ?

L’Italia non mi è mai mai mancata così tanto perché da qui, volendo, con un volo Wizzair, posso andare e tornare in giornata. Parlassimo di Australia allora sarebbe tutto un altro discorso logistico :))



Progetti futuri

Al momento, non ho nessuna intenzione di spostarmi e con qualche amico, sto lavorando a un progetto studentesco. Al contempo, voglio crescere all’interno della mia azienda.

Sono un tipo curioso e che difficilmente si accontenta :))

 

Conclusioni

Ringraziamo di cuore Iesse per la bella ed utile testimonianza! Vi invitiamo a farci sapere la vostra opinione in merito ad un’esperienza all’estero e contattarci per ulteriori dettagli.

Considerando il background di Iesse, che ha girato mezzo mondo sia da lavoratore che da turista, crediamo che possa rivelarsi un ottimo contatto per tutti voi!

Un grande in bocca al lupo e alla prossima!

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.